Moncler Dames Jassen Amsterdam

Ubi Banca sale dello 0,49%, Intesa +0,35% e Banco Bpm +0,13%, mentre Mediobanca cede lo 0,17%.Spiccano i balzi di Yoox (+3%) e Moncler (+1,7%) con Jefferies che ha avviato la copertura sui due titoli indicando per entrambe la raccomandazione buy.Oggi atteso in Europa l’aggiornamento del Pmi relativo al comparto servizi delle principali economie della zona euro. In arrivo anche le vendite al dettaglio nell’area dell’euro. E’ prevista anche la pubblicazione da parte dell’Istat del bollettino economico.

La società sarà detenuta per il 24,4% dai due nuovi soci e per il 75,6% da Remo Ruffini., Clubsette, veicolo controllato al 52.5% dalla Tamburi Investiment Partners (Tip), che ha attualmente una quota del 14% della Ruffini Partecipazioni, uscirà dalla stessa e riceverà una quota diretta del 5,1% di Moncler, come rimborso e liquidazione. In seguito all’uscita di Clubsette, la newco avrà una quota del 26,8% di Moncler. Remo Ruffini resterà il principale singolo azionista e l’azionista di controllo della Newco e continuerà a definire e guidare i piani di Moncler per il suo futuro sviluppo..

Verde: il colore su cui puntare, le sfilate parlano chiaro. La tonalit militare la migliore alternativa al cupo nero e al grigio, che tende a spegnere un po il look. Ma se preferite verdi pi accesi, come il mela o il pisello, poco importa. Per un giro in paese, opta per il parka con cappuccio in pelo. A noi piace molto il modello oversize di Zara con effetto cerato, caldo e molto pratico grazie alle tasche in formato maxi. Abbina un paio di pantaloni neri, modello biker come quelli proposti da Balmain con inserti a costine e zip dorate alle caviglie.

Ma occorre guardare al futuro”. E qui ha toccato il punto che oggi pare muovere tutto: il see now buy now. Attenzione, ha spiegato, a identificare il snbn come driver capace di risolvere la sfida digitale: “Alcuni brand del lusso ha precisato Capasa ci hanno già provato, e i risultati non sono stati eclatanti”.

Valentino incontra la Tenuta Guado al Tasso, Alexander McQueen Venica Venica, e Banner la Zenato. Ci sono anche i vini di San Patrignano, per farsi conoscere da Sabbadini e da Vhernier. E, poi, ci sono le cantine di proprietà di vip vignerons del mondo della moda o con vini già griffati dalle sue firme, ospiti, ovviamente, nelle loro boutique: da Podernuovo da Bulgari a Fantinel da Italian Independent, da Mot Chandon da Louis Vuitton alla Tenuta Setteponti da Prada, dalla Tenuta degli Dei da Roberto Cavalli a Il Borro da Salvatore Ferragamo (che ospita anche i vini di Castiglion del Bosco, la Tenuta di Massimo e Chiara Ferragamo, ndr), da Arnaldo Caprai da Cruciani a Diesel Farm da Maison Margiela.

Lascia un commento