Moncler Dames Jas Roze

Agora12 maggio 2017, 02:35I soci di Guala Closures scelgono Credit Suisse e Barclays per l’Ipo o la venditaI soci di Guala Closures hanno deciso gli advisor per il dual track. Gli azionisti della multinazionale con sede a Spinetta Marengo in Piemonte in provincia di Alessandria, leader globale nella produzione di tappi di sicurezza soprattutto per il settore beverage ma anche farmaceutica e cosmetica, secondo le indiscrezioni riportate da Mergermarket avrebbero scelto Credit Suisse e Barclays come advisor per valutare la cessione oppure la quotazione in Borsa. Nel caso di vendita, sarebbero pronti gr..

TORNA LA STAMPA TIE DYE Dopo un’overdose di colori accesi, torna la stampa tie dye. Una tecnica suggerita dal nome stesso: si annoda il tessuto e lo si immerge nella tintura, così si creano incredibili sfumature di colore. Questo lavaggio è scelto soprattutto per mini abiti (Versace, Moncler Gamme Rouge) e camicette (Just Cavalli), ma c anche chi osa di più e lo utilizza addirittura su abiti mimetici (DKNY) o in chiffon (Matthew Williamson).

Il mese di marzo si apre sabato 4 marzo alle 17 con Sergio Romano e il suo debiti e democrazia (Laterza), introdotto da Giuliano Albarani, presidente dell Storico di Modena. Dal Trattato di Versailles al Piano Marshall, la gestione del debito ha rappresentato da sempre uno dei motori fondamentali della politica europea: Sergio Romano, osservatore d ce ne mostra tutta la complessit nell secolo e mezzo, evidenziando le interdipendenze tra i Paesi, l della fiducia reciproca per avviare la ripresa e che cosa abbiamo da imparare dalla nostra storia recente per costruire un futuro migliore. Oggi, per capire le polarizzazioni e i contrasti sulle politiche dell fondamentale isolare gli snodi storici che hanno definito i rapporti tra creditori e debitori in Europa.

In testa. Il colbacco è la formula ideale (meglio se bicolore e con due belle trecce in lana stile Kristina Ti). Ma c’è anche la toque in pelo ruggente (Kreiscouture) oppure, massimo dello chic, il profilo in visone sugli occhiali da sole (Givenchy).

Gonfie vele per il lusso a Piazza Affari e in generale sulle piazze mondiali. Nonostante un rallentamento in questo avvio di 2014, nel 2013 in Europa il comparto moda, secondo l’analisi Pambianco, ha battuto l’indice Ftse 100 con un pi 13,6% contro il 12% di mercato; in Asia pi 15,5% contro il pi 2,9% di rialzo dell’indice Hangseng. In America invece il Dow Jones stato praticamente in linea con il sotto indice del lusso.

Lascia un commento